Gli oli essenziali da usare per il benessere dei neonati

Si sente spesso parlare di aromaterapia, ma molte volte si storce il naso quando la si mette in relazione ai più piccoli. In realtà non vi è nulla di così strano, soprattutto se consideriamo che i bambini sono estremamente ricettivi ai profumi degli oli essenziali. Ciò vuol dire che l’aromaterapia è una scelta sicura, che presenta diverse benefici per i neonati. Il motivo? Bè di base gli oli essenziali non fanno male, anche se è bene non esagerare mai con i dosaggi, cercando sempre di fare scelte opportune. Per esempio è bene evitare i profumi molto intensi, che possono dare fastidio al bambino invece che rilassarlo o aiutarlo attraverso effetti positivi. Ci sono per esempio degli aromi che sono opportuni da utilizzare per favorire il sonno e il riposo. Basta inserire poche gocce nei diffusori ambientali e il gioco è fatto. Ma vediamo allora quali sono gli oli essenziali consigliati per il benessere dei bambini!

 

Quali oli essenziali utilizzare per i più piccoli e come farlo

Ci sono tantissimi aromi in vendita sul mercato, ma quando vogliamo prenderci cura dei bambini è bene indirizzarsi verso gli oli di agrumi. Pensiamo quindi all’arancia, al mandarino o al limone. Sono anche indicati i profumi molto dolci, come vaniglia e miele e quelli che sono notoriamente considerati rilassanti come camomilla, rosa, lavanda e legno di rosa. È invece preferibile evitare l’uso dell’eucalipto, almeno fino a quando il bambino non è arrivato ai 6 anni di età.

Ma ci sono delle caratteristiche precise da rispettare nel momento in cui ci troviamo a utilizzare questi prodotti. Prima di tutto bisogna considerare il dosaggio, rispettando l’età del bambino, di gocce da inserire all’interno del diffusore per ambiente. È preferibile usare i modelli con lampada elettrica per aromi, utilizzando non più di una goccia per una quindicina di minuti per i primi mesi di vita. Come abitudine cerca di limitare l’uso di profumi forti, e orientati verso oli essenziali di agrumi fino ai 2 anni di vita del bebè.

 

Come allietare il sonno dei bambini

In alternativa puoi coccolarlo con bagni aromatici, usando 2 o 3 gocce per poi aumentare man mano nel tempo quando crescerà. Basta inserire le gocce con un cucchiaio di miele nella vasca. Una volta terminata questa calda coccola, puoi aiutare i bambini a conciliare il sonno con un mix delicato. Cerca di orientarti verso gli oli essenziali naturali di lavanda e di camomilla, usando due gocce per ogni olio da inserire in un diffusore posizionato nella loro cameretta. Lascia acceso il diffusore per circa una mezzoretta e il bambino riuscirà a rilassarsi e a dormire sereno. Puoi anche usare lavanda e camomilla per fargli il bagnetto, usando però solo una goccia per ogni olio.

 

Quali sono gli errori da evitare

Quando effettui la scelta degli oli essenziali è bene preferire prodotti pronti di alta qualità, che garantiscano l’efficacia dell’aromaterapia per i bambini. Dovranno essere sicuri e naturali e se scegli un mix particolare è giusto chiedere aiuto per fare in modo che le miscele siano effettuate da mani esperte. Per massimizzare anche il livello di sicurezza è ideale non solo stare molto attenti ai dosaggi, ma anche non lasciare mai che i bambini possano accedere facilmente ai flaconi con l’olio essenziale. Inoltre ricordiamo anche che una lampada a candela per aromaterapia non è la scelta ottimale per una cameretta dei bimbi, ma è ideale optare per un diffusore elettrico in ceramica che risulta essere più sicuro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close