Afte in bocca, 5 modi per curarle

Le afte sono delle infiammazioni e delle lesioni ulcerose che si formano in bocca, nel cavo orale. Possono interessare labbra, palato e lingua e solitamente la loro presenza è anticipata da un bruciore intenso in alcune parti della mucosa orale. Quando l’infezione diventa più intensa appaiono delle vere e proprie bolle sulla zona interessata, anche sulle gengive. L’ulcera si forma quando la bolla scoppia e l’afta compare presentandosi con una forma ovale bianca i cui bordi sono rossi.

Come curare le afte

Tante le possibili cause che portano all’infiammazione in bocca, tra le quali i denti danneggiati, l’uso di protesi dentarie, l’assunzione di cibi molto duri o piccanti o dei piccoli traumi causati da un morso all’interno della bocca. Può capitare anche che le afte siano provocate dall’uso troppo deciso dello spazzolino da denti su zone molto sensibili.

Le ulcere della bocca possono comparire anche quando le difese immunitarie sono troppo basse a causa di stress o quando c’è una carenza di vitamine. Sono anche il segnale di intolleranze alimentari e di malattie infiammatorie dell’intestino. Ma non è escluso che le afte si manifestino anche per un’igiene orale poco curata. L’infezione non si trasmette e non è contagiosa perché non è un virus. In genere le afte non rappresentano un problema per la salute e non è necessario rivolgersi al medico. Un consulto va fatto soltanto se si presenta anche la febbre e se si hanno i linfonodi ingrossati perché in quel caso c’è un’infezione più seria in corso.  

Ancora oggi si possono utilizzare i rimedi casalinghi per curare le afte in bocca, gli stessi che usavano le nostre nonne, efficaci e naturali. Ce ne sono moltissimi, a base di erbe e prodotti completamente naturali, vediamone alcuni. L’aloe vera contiene vitamine B e C, aminoacidi e ha un alto potere antinfiammatorio per cui è utile nella cura delle afte. Si può usare il gel prodotto dalla foglia di aloe più volte al giorno, applicandolo direttamente sull’afta, oppure acquistare il gel puro al 100% già pronto con il quale fare dei risciacqui. Questo prodotto si può anche ingerire perché ha un elevato effetto depurativo per l’organismo.

Anche la salvia è un ottimo rimedio naturale contro le afte perché attenua il dolore e guarisce la lesione. Si può applicare la foglia sull’afta oppure preparare un infuso con il quale sciacquare la bocca. Il miele ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche ed è perfetto anche per la cura delle ferite orali. Se ne può mescolare un cucchiaino con un po’ di curcuma e poi applicare il composto laddove c’è l’afta. Grazie all’effetto antisettico della curcuma il preparato è curativo ed efficace e va lasciato agire per circa 20 minuti. 

Ottimi i risultati anche con la propoli e il tea tree oil. La propoli è ricca di vitamina C e applicata sull’afta ne accelera la cicatrizzazione e permette la produzione di collagene. Ricordiamo inoltre che stimola il sistema immunitario e ha preziose proprietà antisettiche. L’olio dell'albero del tè utilizzato per fare gargarismi oltre ad agire come antivirale e antibatterico sull’afta ne previene la successiva comparsa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close