Cosa c’è da sapere sulla parodontite

La parodontite è una malattia dentale dovuta da un'azione batterica, è conosciuta anche come piorrea. Si tratta di una patologia che provoca la distruzione dei tessuti che sostengono i denti portando alla caduta di questi. Cause e sintomi La parodontite si manifesta inizialmente con una infiammazione delle gengive, appunto la gengivite, con gonfiore e sanguinamento.

Le gengive perdono la loro consistenza diventando rosse e gonfie. Tra i sintomi precoci da non sottovalutare c'è, oltre al facile sanguinamento, l'alitosi. I sintomi tardivi invece si presentano con sanguinamento severo, alito molto pesante, recessione delle gengive con esposizione delle radici, mobilità dentale e dolore. La parodontite è dovuta soprattutto alla placca che fa proliferare i batteri, questi si aggrappano ai denti consumando i minerali e quelle sostanze presenti nella saliva che creano uno scudo protettivo.

La placca e il tartaro vengono eliminati solo da un intervento di detartrasi professionale, fondamentale per la salute dei denti e del cavo orale. Rimedi e cure L'igiene orale è fondamentale per prevenire la parodontite, questa malattia infatti, inizialmente è asintomatica, quindi può aggravarsi senza che ce ne accorgiamo. Ovviamente una diagnosi tardiva rende la malattia più difficile da trattare. La prevenzione maggiore viene da una corretta pulizia dei denti e degli spazi interdentali, dove si deposita la placca.

Bisognerebbe evitare di fumare, infatti il tabacco, tra le altre cose, contiene delle tossine che facilitano l'azione dei batteri sui denti La salute dei denti va preservata anche attraverso periodiche visite di controllo odontoiatrico che consentono di riconoscere i segni precoci della malattia e quindi intervenire per tempo. Si può intervenire quindi sui fattori modificabili, come lo stress o le condizioni che abbassano le bifere immunitarie; di contro non si può intervenire sulla genetica, cioè se si è geneticamente predisposti a soffrire di parodontite non si può far molto.

La Dental Clinic Trimarchi ha ideato un protocollo per la cura della pardontite che si articola in tre fasi: prima visita, valutazione dello stato di salute e trattamento tramite parodontologia mininvasiva. Prevenzione e consigli generali Come detto la parodontite è provocata da infezioni batteriche che causano la distruzione del sostegno dei denti, appunto il parodonto. Queste infezioni batteriche sono dovute principalmente all'accumulo di tartaro e placca.

Tuttavia la parodontite può essere causata anche da fattori secondari come abbassamento delle difese immunitarie, tabagismo, malnutrizione, scarsa igiene orale. Intervenire per tempo è fondamentale, infatti trattata nei giusti tempi è reversibile. Bisogna quindi sottoporsi ad un controllo odontoiatrico almeno semestrale per riuscire ad individuare gli eventuali sintomi precoci.

Per la corretta igiene orale, in presenza di gengive gonfie e infiammate è consigliabile usare uno spazzolino a setole morbide. È importante smettere di fumare, usare un collutorio disinfettante ad azione antibatterica, lavare i denti dopo ogni pasto, usare dentifrici più delicati. Bisognerebbe evitare di bere alcool, mangiare cibi troppo caldi o troppo freddi che aumentano la sensibilità gengivale In caso di parodontite conclamata bisogna mangiare frutta e verdura ricche di vitamine e antiossidanti, alimenti ricchi di calcio e vitamina C che è un rimedio contro il sanguinamento gengivale, bisogna evitare cibi duri, croccanti e bevande zuccherine e gassate. Si possono assumere yogurt, fermenti lattici o probiotici soprattutto in caso di terapia antibiotica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close