App4Mi: i disabili tra gli obiettivi per Milano Smart City

App4Mi: disabili e sanità tra gli obiettivi del contest

Per rendere una città una vera Smart City sono necessari Open WiFi e Open Data ovviamente.. la possibilità di connettersi ovunque ed ovunque poter disporre di dati ed informazioni e di poter interagire con altri utenti diventa sempre più prioritaria per creare rendere vivibili le città

Il progetto Milano Smart City prevede tutto questo ed anche altro: la realizzazione di app che affrontino i problemi della disabilità e magari risolvano in parte i disagi dei disabili sono infatti tra gli obiettivi di App4Mi.

App4Mi è un concorso lanciato ieri dal Comune di Milano e di cui si parla molto in questi giorni che prevede la premiazione delle migliori App (desktop, iPhone, Android, Tablet) in diversi ambiti che evidentemente interessano molto l’Amministrazione Comunale che vuole far appello alle capacità progettuali presenti sul territorio, coinvolgendo imprese, enti pubblici e associazioni di cittadini su temi quali la mobilità, l’innovazione e la sostenibilità.

Tra gli ambiti d’interesse troviamo la categoria Disabilità e Sanità.

Il contest App4Mi prevede che le applicazioni utilizzino prevalentemente l’enorme mole di dati di cui il Comune dispone e che in parte sono già stati resi di pubblico dominio nell’ambiti del progetto Open Data.

I partecipanti al concorso App4Mi dovrebbero prelevare e rielaborare questi dati per dar vita ad una piattaforma (un’app) in grado di aumentare il grado di interazione tra città e cittadino.

app4mi-500x301

Applicazioni stile EasyWay dovrebbero quindi far la loro apparizione: database di luoghi (esercizi commerciali, esercizi pubblici etc) con classificazione dei gradi di accessibilità e fruibilità da parte dei disabili, con indicazione delle strutture disabled friendly in relazione delle differenti tipologie di disabilità motoria. Un database vivo aggiornabile in real time dagli stessi utenti che possono così esprimere la loro, votare, condividere suggerire.

Un modello quello di EasyWay di sicuro interesse per i disabili che possono farne uno strumento di vita quotidiana.

Anche Bircle va su questa strada. Bircle infatti consente al disabile motorio può acquistare guide turistiche specifiche per le proprie esigenze.

Ma App4Mi siamo sicuri possa sfornare anche altro per agevolare i disabili nella loro quotidianità: ad esempio le relazioni con la Pubblica Amministrazione, dall’accessibilità agli uffici alla comunicazione ad app che consentano a disabili audiolesi e/o sordomuti a presentare le loro pratiche ed a monitorarle per mezzo di sms, sfruttando magari SmartPhone e QR-Code.

Altrettanto importante dovrebbe risultare lo sfruttamento degli Open Data per la Mobilità Sostenibile.

Il panorama è talmente vasto e le possibilità così tante che ci auguriamo veramente che App4Mi sforni qualcosa di interessante, utile e gratuito.

fc – Web Net 3.0

 

 

 

App4Mi: disabili e sanità tra gli obiettivi del contest

Share this post:

Recent Posts

Loading Facebook Comments ...

Leave a Comment